NOTA! Utilizziamo cookie tecnici per migliorare la navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui
OK

Torino Finestre e Porte | Infissi e Serramenti pvc, alluminio e legno

Home

Risparmiare con i serramenti. Confronto tra materiali, costi e convenienza

Una guida su come effettuare la scelta migliore per la sostituzione degli infissi e dei serramenti di casa, con opinioni sui materiali da scegliere per un maggior risparmio energetico.

sostituire i serramenti a Torino

Quando si decide di sostituire i serramenti di casa, il primo dubbio che si ha è indubbiamente legato alla scelta del materiale. Ovviamente non esiste un serramento migliore in assoluto: la scelta va ponderata in base a una serie di fattori, in primis i risultati che l'infisso deve garantire. Se, infatti, l'immobile oggetto dell'intervento si trovasse nel centro di una grande città, avrebbe esigenze di isolamento acustico differenti da uno situato in montagna, le cui necessità primarie verterebbero più sull'isolamento termico.

Più in generale, però, possiamo affermare che i requisiti fondamentali che una finestra deve garantire sono: una buona tenuta al carico del vento, all'aria e alla pioggia; un ottimo isolamento termico e acustico; una buona dose di sicurezza; ultimo, ma non per importanza, funzionalità. I serramenti moderni, infatti, sono dotati di una ferramenta funzionale che permette, oltre alla classica apertura a battente, anche l'apertura a ribalta (wasistas) o, in alcuni casi, anche la microventilazione, utile per il ricircolo dell'aria all'interno dei vari ambienti della casa, la fuoriuscita di batteri e la prevenzione di umidità e muffa.

Con quali materiali possono essere realizzati i serramenti?

Serramenti in PVC

Il polivinilcloruro, meglio conosciuto come PVC, è un polimero termoplastico che, riscaldato a una temperatura di circa 200°, viene estruso in differenti profili che, una volta raffreddati, saranno tagliati e saldati tra loro per produrre serramenti dalle elevate prestazioni isolanti e dalla grande resa estetica.

Le Finestre in PVC hanno delle caratteristiche tali da essere resistenti alle intemperie e agli agenti atmosferici. Tra i vantaggi del PVC c'è sicuramente l'impermeabilità: i serramenti sono dunque meno soggetti alle infiltrazioni d’acqua e allo stesso tempo resistono bene alle sollecitazioni del vento. Sono inoltre ignifughi, in quanto il PVC è autoestinguente e non alimenta le fiamme in caso di incendio. Ma tra le caratteristiche più apprezzate, non possiamo non nominare la bassa conducibilità termica del materiale, che consenti agli infissi in PVC di ottenere un ottimo abbattimento termoacustico. È dunque corretto affermare che, tra i diversi materiali costruttivi utilizzabili per la realizzazione di infissi, il PVC è quello che per il rapporto tra qualità e prezzo offre le migliori garanzie.

Il materiale, poi, non inquina perché può essere riciclato, e non contiene tracce di piombo, essendo un prodotto Greenline.

L'unico aspetto negativo è legato ai suoi limiti costruttivi per la realizzazione di finestre di grandi dimensioni. Non ha una vasta gamma di tinte tra cui scegliere per rispettare qualsiasi estetica condominiale ma, per ovviare a quest'ultimo fattore, è possibile realizzare il serramento in PVC con un profilo esterno in alluminio, verniciabile in ogni colorazione. Questa sorta di cover in alluminio, oltre a migliorarne la resistenza agli agenti atmosferici, ne aumenta anche le prestazioni rendendo il serramento tra i top di gamma in termini di abbattimento termoacustico.

Infissi in Alluminio

L'alluminio è un materiale leggero e resistente. Tra i suoi punti di forza, ricordiamo la vasta gamma di colori disponibili e la possibilità di soddisfare qualunque esigenza dimensionale.

L'alluminio, inoltre, è un materiale riciclabile al 100%, è eco sostenibile, non rilascia alcuna sostanza che potrebbe essere nociva per l'uomo e, grazie alla buona resistenza meccanica, richiede una manutenzione molto limitata.

Tuttavia, ha un punto debole abbastanza rilevante: come tutti i metalli, la sua caratteristica intrinseca è la naturale conduzione di calore. Necessita, quindi, di essere trattato adeguatamente per avere una maggiore resa nell'isolamento termico: per questa ragione, tra i due profili di alluminio, è interposta un'anima in materiale a bassa conducibilità (solitamente PVC) che interrompe la continuità del metallo e isola maggiormente la finestra dalle dispersioni di calore. In questo caso si parla di serramento in alluminio a taglio termico.

Serramenti in Legno

Il legno è un materiale capace di dare eleganza all’interno degli ambienti e garantisce finiture di pregio. Il suo fascino è determinato da diversi fattori, come il colore, la struttura e la venatura. Il legno, inoltre, è un materiale piacevole al tatto e il suo utilizzo conferisce valori estetici gradevoli all’intera abitazione, che risulta più calda e accogliente.

Il tallone d'Achille di questo materiale è, ovviamente, la manutenzione. Sono reperibili in commercio diversi prodotti specifici che aiutano a mantenere vivo il legno nella sua naturale eleganza, ma rimane un impegno da non trascurare se si vuole mantenere al top il proprio infisso. Al fine di ridurre la manutenzione, quantomeno sul lato esterno, così come avviene per il PVC, è possibile applicare un profilo in alluminio per rendere il serramento ancora più performante e resistente agli agenti atmosferici e alle intemperie.

Quanto costa sostituire i serramenti?

Non è facile definire con precisione i costi di questi materiali perché, per definire i prezzi, entrano in ballo tanti fattori determinanti, quali la scelta del materiale per il profilo, la qualità del prodotto, la tipologia di vetrocamera, la ferramenta e via dicendo. Tutti questi fattori incidono sul prezzo dell'infisso, dunque una stima è calcolabile fornendo le misure dei serramenti da sostituire. Si potrebbe calcolare che, per ogni infisso, la spesa comprensiva di posa in opera varia dai 500 ai 1500 euro, secondo il tipo di materiale utilizzato.

Detrazioni Fiscali per Risparmio Energetico

Scegliere un buon prodotto, oggi, vuol dire garantirsi tranquillità e risparmio nel futuro. È vero che la spesa può essere elevata perché un prodotto di qualità è anche costoso, ma lo stesso garantisce nel tempo resistenza e durata nonché affidabilità e sicurezza. Il risparmio, infatti, lo si noterà soprattutto nel tempo, in quanto le elevate prestazioni dei serramenti di ultima generazione permettono un drastico taglio ai costi delle bollette del riscaldamento. Affidarsi a dei seri professionisti deve essere una regola fondamentale, poiché è altresì importante come viene effettuata la posa delle finestre. Tra le altre voci riguardanti il risparmio nella sostituzione o installazione di nuovi infissi e serramenti, bisogna considerare anche che questi lavori possono beneficiare delle agevolazioni previste per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici, come da normativa vigente, con una detrazione fiscale dall'IRPEF del 50% dell'intero costo sostenuto.

Per maggiori informazioni vi invitiamo a contattare Torino Finestre, azienda leader nel settore, allo 011 5828461 o tramite e-mail all'indirizzo commerciale@torinofinestre.it

Visite: 7

Condizioni e criteri di accettazione dei fenomeni particolari riscontrabili sui vetri e tolleranza degli eventuali difetti conseguenti.

La crescente attenzione dei consumatori e di conseguenza dei nostri affezionati clienti verso la durabilità delle prestazioni di isolamento termico e acustico dei serramenti ha sviluppato una continua ricerca della qualità dei componenti degli stessi, in particolar modo quella dei vetri.

Allo scopo di fornire un riferimento qualitativo con indicazioni chiare e precise sugli standard qualitativi di vetrate e vetri per infissi e serramenti, Torino Finestre ha realizzato questa sezione fornendo così anche un valido strumento informativo per il consumatore finale.

In questo articolo troverai, dunque, gli ambiti di applicazione per la valutazione della qualità visiva delle vetrate isolanti e dei vetri destinati all'impiego in edilizia. Tale valutazione riguarda la zona a vista del vetro montato, con particolare attenzione alle modalità di applicazione sui vetri stratificati o trattati termicamente (vetri temprati).

Fenomeni di Interferenza: frange di Brewster

Come da norma UNI EN 1279-1

Quanto le superfici delle lastre di vetro sono parallele in modo quasi perfetto e la qualità della superficie è alta, il vetro isolante evidenzia colori di inteferenza.

Questi consistono in righe di colore variabile come conseguenza della scomposizione dello spettro della luce.

Se la fonte di luce è il sole, i colori variano dal rosso al blu. Questo fenomeno non è un difetto, è intrinseco alla costruzione della vetrata isolante.

Angolo di Brewster

Effetti Tipici delle Vetrate Multiple

Come da norma UNI EN 1279-1

Le variazioni di temperatura dello spazio riempito con aria e/o gas e le variazioni della flessione barometrica dell’atmosfera e l’altitudine fanno contrarre o espandere l’aria e/o il gas nell’intercapedine e, di conseguenza, si verificano flessioni della lastra di vetro che provocano la distorsione delle immagini riflesse. Queste flessioni, che non possono essere eliminate, mostrano variazioni in funzione delle condizioni climatiche e possibili fenomeni di distorsione ottica. La portata dipende in parte dalla resistenza a flessione e dalle dimensioni delle lastre di vetro e anche dalla larghezza dell’intercapedine. Dimensioni piccole, vetri spessi e/o intercapedini piccole riducono tali flessioni in maniera significativa. Al momento dell’ordine della vetrata isolante è opportuno verificare l’altitudine del luogo d'installazione della vetrata stessa ed eventualmente prevedere i dovuti accorgimenti tecnici. In corrispondenza delle superfici delle vetrate inoltre possono verificarsi riflessi multipli con vari gradi di intensità; tali riflessi risultano particolarmente evidenti nel caso in cui lo sfondo visibile attraverso la vetrata siascuro (effetto “specchio”) o le lastre siano coatizzate. Si tratta di una conseguenza di natura fisica e pertanto non rappresenta un difetto.

Anelli di Newton

Come da norma UNI EN 1279-1

La vetrata isolante deve essere composta da elementi di adeguato spessore ed intercapedine, al fine di evitare che le lastre stesse possano venire a contatto o quasi contatto, generando l’effetto ottico degli anelli di Newton.

Tale effetto ottico si manifesta con una serie di anelli colorati concentrici, con il centro nel punto di contatto/quasi contatto delle due lastre. Gli anelli sono approssimativamente circolari o ellittici. Si tratta di effetto non accettabile, pertanto rappresenta un difetto.

Anelli di Newton

Anisotropia o Iridescenza

Come da norma UNI EN 12150-1

Il processo di indurimento termico (tempra termica) produce zone diversamente tensionate nella sezione trasversale del vetro. Queste zone tensionate producono un effetto birifrangente nel vetro, visibile alla luce polarizzata. Quando si guarda il vetro di silicato sodo-calcico di sicurezza temprato termicamente alla luce polarizzata, le zone tensionate appaiono come zone colorate, talvolta note come “macchie di leopardo”. Nella normale luce diurna si ha luce polarizzata. L’entità di luce polarizzata dipende dalle condizioni atmosferiche e dall’angolazione del sole. L’effetto birifrangente è più evidente se visto con forte angolazione oppure attraverso lenti polarizzate. Si tratta di un fenomeno dovuto al processo di produzione (tempra termica) e pertanto non costituisce difetto.

Formazione di Condensa sulle superfici esterne delle lastre

Come da norma UNI EN 1279-1

La condensa superficiale esterna sulle vetrate isolanti può verificarsi sia verso l’interno sia verso l’esterno dell’edificio. Quando è all’interno dell’edificio, è dovuta principalmente ad un’alta percentale di umidità relativa nell’ambiente confinato, associato a una bassa temperatura esterna. Le vetrate installate in cucine, bagni ed altri locali soggetti a innalzamenti di umidità relativa possono subire tale fenomeno. Quando appare all’esterno dell’edificio, la condensazio ne è dovuta principalmente alla perdita di calore notturno della superficie esterna del vetro per effetto della cessione radiativa infrarossa in condizioni di cielo sereno, associata ad alta umidità, ma senza pioggia, nell’atmosfera esterna.

Si tratta di fenomeni dovuti alle condizioni atmosferiche non riferibili alla qualità delle vetrate.

Condensa Vetri

"Wettability" delle Superfici in Vetro

Quando le superfici esterne della vetrata sono interessate da condensa, pioggia o acqua per la pulizia possono emergere tracce o impronte, riconducibili ad esempio a rulli, impronte digitali, etichette, grana di carta, ventose, residui di sigillanti, sostanze lucidanti, lubrificanti o smog o altri fattori ambientali.

Si tratta di un fenomeno accettabile se transitorio, cioè limitato alla permanenza delle condizioni di condensa, pioggia o acqua per la pulizia. Qualora il fenomeno dovesse persistere allora rappresenta difetto.

Per tornare alle condizioni generali di vendita e utilizzo
Condizioni Contrattuali
Visite: 148

In questa sezione puoi visionare la scheda tecnica della Ferramenta Roto montata sui nostri serramenti, con le caratteristiche delle funzionalità dell'anta a ribalta e della microventilazione.

ferramenta Roto

Oggigiorno, i serramenti fanno molto di più che aprire e chiudere: rendono la vostra casa sicura e confortevole e, inoltre, risparmiano energia. La ferramenta è responsabile di tutte le funzioni di una finestra: apertura, ribalta, chiusura e controllo delle più disparate funzioni per ottenere un comfort e una sicurezza maggiori. Una finestra senza ferramenta sarebbe un telaio immobile con una superficie in vetro. Nei singoli elementi di una ferramenta per finestre, invece, si trova la tecnica più moderna.

Uno dei primi ad occuparsi intensamente della tecnologia della ferramenta per finestre è stato Wilhelm Frank, il fondatore della Roto. La prima ferramenta anta ribalta in produzione industriale dell'anno 1935 ne ha fatto un pioniere. La Roto rappresenta oggi una tecnologia per finestre innovativa che si orienta al comfort, alla sicurezza e al design e fornisce la ferramenta anta ribalta più venduta nel mondo.

Il sistema di ferramenta ad anta ribalta di qualità Roto, adatto per profili in legno, PVC ed alluminio di finestre di varie forme, detta in tutto il mondo gli standard di qualità in quanto leader della tecnologia e del mercato, in grado di rispondere alle maggiori richieste di sicurezza, comfort nell’uso, stabilità nel tempo e design. Tutti i componenti del sistema modulare Roto NT si adattano perfettamente tra loro ed è possibile combinarli con estrema libertà e flessibilità a seconda di quanto desiderato dal cliente.

La ferramenta Roto è idale per serramenti in legno, PVC e alluminio, con le seguenti caratteristiche:

Pesi anta con lato cerniera visibile Roto NT:

- fino a 150 kg per profili in legno

- fino a 130 kg per profili in PVC

- fino a 100 kg per profili in alluminio

Pesi anta fino a 150 kg con il lato cerniera a scomparsa Roto NT Designo

Pesi anta fino a 300 kg con Roto NT PowerHinge, il lato cerniera per finestre in legno particolarmente grandi e pesanti

Cerniere:

Per il sistema di ferramenta Roto NT, sono disponibili diversi lati cerniera, studiati per le più svariate esigenze ricercate con profili in legno, PVC ed alluminio con cava ferramenta 16 mm. Assieme ai lati cerniera standard Roto NT E5, adatti per profili in legno e Roto NT K per profili in PVC, il lato cerniera Roto NT Designo a scomparsa detta standard qualitativi in termini di ricercato design, sofisticata eleganza e massimo comfort. Cerniere invisibili dall’esterno, assenza di coperture: una finestra elegante e funzionale anche con ante con un peso elevato superiore a 100 kg.

Unico: Il lato cerniera a contrasto di Roto NT Designo per profili in alluminio viene fissato a contrasto nella cava; indipendentemente dalla geometria del collegamento angolare del telaio.

Per finestre e portefinestre in legno, pesanti e alte, è particolarmente indicato il lato cerniera Roto NT PowerHinge. Una soluzione estremamente stabile e allo stesso tempo con una vista ottica pregevole per pesi dell’anta fino a 300 kg.

cerniere Roto

Anta a Ribalta e Microventilazione:

Requisito fondamentale nella ricerca di benessere e comfort è la corretta ventilazione dei locali adibiti a uso abitativo. Questa, infatti, garantendo il controllo delle temperature in spazi, consente di gestire al meglio il consumo energetico a favore di un risparmio termico.

Il sistema di ferramenta Roto NT si basa su un concetto consolidato secondo il quale la molteplicità di accessori consente di soddisfare qualsiasi richiesta avanzata dal cliente fornendo soluzioni personalizzate e specifiche per migliore la condizione di benessere nel massimo della comodità.

Le nostre finestre e portefinestre, oltre alla classica apertura a battente, dispongono di serie dell'apertura a ribalta (wasistas), consentendo così di avere una buona aerazione del locale senza l'ingombro dell'anta battente aperta.

Inoltre, posizionando la maniglia della finestra a 45° si ottiene una terza apertura, ovvero la microventilazione (o microaerazione).

Questo sistema è particolarmente utile sia per quanto riguarda il naturale ricircolo dell'aria all'interno della casa, sia per il maggiore comfort abitativo.

Infatti, la microventilazione, oltre a consentire la fuoriuscita di batteri, odori e polveri, elimina il problema della formazione di muffe, equilibrando così l'umidità degli ambienti.

microventilazione Roto

Chiusure di Sicurezza:

chiusura Roto

Torino Finestre presta molta cura anche nella scelta della ferramenta che permette la movimentazione dell'anta e l'azionamento della maniglia. Per garantire efficienza e sicurezza, i nostri infissi sono dotati di ferramenta a nastro posta su tutto il perimetro dell'anta, con funzione anti-effrazione.

Il principio base delle chiusure Roto NT consiste in una semplice integrazione successiva delle chiusure centrali con nottolini e incontri di sicurezza.

Gli incontri standard possono essere sostituiti, con facilità e in tempi rapidi, con gli incontri di sicurezza grazie alla parità di lunghezza.

Gli incontri sono intercambiabili senza alcuna necessità di modifiche alla chiusura centrale. Tutte le varianti di nottolini sono combinabili con gli stessi incontri.

Tutti gli incontri dispongono dello stesso asse di avvitamento, per cui non sono necessarie nuove forature e non sono presenti fori a vista. Sul bordo inferiore dell’anta la ferramenta è già dotata di un nottolino a fungo che si innesta nell’incontro anta ribalta corrispondente, così per l’adeguamento servono meno componenti aggiuntivi.

Roto NT è controllato e certificato secondo la norma DIN 18104-2 quale ferramenta integrabile resistente ai tentativi di effrazioni. Roto NT è controllato e certificato secondo la DIN EN 1627-1630 per profili in PVC fino a WK3 e per profili in legno fino a WK2. Nessun componente di sicurezza visibile in confronto ai prodotti tradizionali.

 

Per tornare alla home di Torino Finestre:

Torino Finestre
Visite: 82

Condizioni e normative sulle caratteristiche visive di vetri e vetrate per serramenti con indicazioni sui criteri di tolleranza degli eventuali difetti.

La crescente attenzione dei consumatori e di conseguenza dei nostri affezionati clienti verso la durabilità delle prestazioni di isolamento termico e acustico dei serramenti ha sviluppato una continua ricerca della qualità dei componenti degli stessi, in particolar modo quella dei vetri.

Allo scopo di fornire un riferimento qualitativo con indicazioni chiare e precise sugli standard qualitativi di vetrate e vetri per infissi e serramenti, Torino Finestre ha realizzato questa sezione fornendo così anche un valido strumento informativo per il consumatore finale.

In questo articolo troverai, dunque, gli ambiti di applicazione per la valutazione della qualità visiva delle vetrate isolanti e dei vetri destinati all'impiego in edilizia. Tale valutazione riguarda la zona a vista del vetro montato, con particolare attenzione alle modalità di applicazione sui vetri stratificati o trattati termicamente (vetri temprati).

Colore Intrinseco

Tutti i materiali utilizzati per le vetrate hanno un colore intrinseco determinato dalle materie prime che li compongono, colore che diventa più evidente con l’aumentare dello spessore delle lastre. In caso di impiego di vetro coatizzato, si tenga presente che anch’esso presenta un proprio colore intrinseco, che può essere percepito in modo differente a seconda che venga osservato in trasparenza o in riflessione. Possono verificarsi differenze di colore dovute al contenuto di ossido di ferro del vetro, al processo di coatizzazione, al coating stesso, come a variazioni nello spessore del vetro e alla composizione della vetrata; tali variazioni sono connaturali a questa tipologia di vetrazione.

Vetrate isolanti con profili decorativi interni e/o tendine oscuranti

A seguito di influenze climatiche o sollecitazioni causate anche manualmente, i profili decorativi possono occasionalmente vibrare all’interno dell’intercapedine, generando rumore, fenomeno che non è da considerare difetto. Segni di incisione da taglio e/o distacchi della vernice inferiori a 2 mm sono da considerarsi normali poiché determinati dal processo di produzione e pertanto non sono da considerarsi difetti. Scostamenti dall’angolo retto nella ripartizione degli inserti decorativi sono da considerarsi sulla base delle tolleranze di produzione e di assemblaggio in relazione all’aspetto complessivo della vetrata. Variazioni di temperatura possono determinare dilatazioni o contrazioni dei profili decorativi all’interno dell’intercapedine.

La percezione del colore dei profili decorativi può essere influenzata dal colore del vetro e del coating. Nei casi di inserimento nell’intercapedine di tendine manuali o elettriche, orientabili e/o sollevabili, si applicheranno le raccomandazioni tecniche del produttore delle stesse in vigore al momento della fornitura.

Sigillatura Perimetrale di Vetrate Isolanti

Se per motivi di montaggio, la vetrata isolante in uno o più punti non venisse coperta dal telaio è possibile che nella zona della sigillatura perimetrale si vedano segni residui dovuti al processo di produzione che non costituiscono difetto.

Aspetto dell'Intercapedine

L’intercapedine della vetrata isolante non deve presentare impurità rilevanti. Tracce di impurità fino a 2 mm o puntiformi, così come irregolarità superficiali del coating fino a un diametro massimo di 0,6 mm, non sono da considerarsi rilevanti. Nell’intercapedine inoltre possono essere presenti esigue quantità di sali disidratanti dovute al processo produttivo. Il canalino può essere tagliato e giuntato con angolari o piegato. Nel caso di canalino piegato, la curvatura o lo schiacciamento, derivanti da lavorazioni meccaniche automatiche, costituiscono caratteristica performante e non difetto. Su ogni vetrata possono essere presenti fori per l’inserimento del gas, nonché giunzioni, le quali, sia angolari che sui lati, sono tipiche del processo produttivo e non costituiscono difettosità.

Per tornare alle condizioni generali di vendita e utilizzo
Condizioni Contrattuali
Visite: 87

Serramenti e Infissi

infissi torino finestre

Infissi e Serramenti: Attraverso questa pagina puoi effettuare una scelta informata sul tipo di materiale con cui puoi realizzare i tuoi nuovi infissi. Verifica le caratteristiche ed i vantaggi degli infissi in pvc, in legno e/o alluminio.

Porte Interne Torino

porte interne torino

Disponiamo di un variegato catalogo di Porte da interno, sia classiche che moderne, realizzate in massello listellare, lamellare o in laminato con molteplici essenze di tranciato di legno, capace di soddisfare qualsiasi esigenza.
Visualizzalo online!

Porte Blindate Torino

porte blindate torino

Torino finestre ha selezionato per te le migliori porte blindate sul mercato e ti propone le soluzioni più avanzate in materia di sicurezza. Personalizza la tua porta blindata, scegliendo il numero di serrature e la classe di sicurezza!
Portoncini blindati in pronta consegna!

Tende da Sole Torino

tende da sole torino

Scopri i prezzi e le offerte online su tenda da sole, tende a veranda, tende su barra quadra, tende a cappottina nonché la qualità e la varietà di colori sia in Tinta Unita che a Righe dei Tessuti Arquati e Parà Tempotest. Torino Finestre ti assicura il miglio prezzo!